L'accordo proibito

Aggiornamento: 1 set 2021


Quando si é trattato di proibire la musica, le istituzioni religiose si son sempre date un gran da fare: come il Calvinismo che proibì musica polifonica e l’uso di qualsiasi strumento musicale, o Clemente XI che vietò tutta la musica operistica perché portatrice di peccato e dannazione.

Nel medioevo si proibì, pena la scomunica, l’uso del tritono, a cui venne dato il nome di Diabolus in Musica, in quanto opera di Lucifero.

Ma che cos'è il tritono?

è una delle maggiori dissonanze della scala diatonica, la ripetizione ciclica del tritono inganna l'orecchio umano, anche di musicisti esperti, che non riconoscono se la sequenza è ascendente o discendente.

E' insomma un intervallo abbastanza aspro, detto anche "accordo proibito" o "triade del diavolo" e la sua fama satanica affascina molti .

Anche i Black Sabbath utilizzarono l’accordo per conferire un mefistofelico colore al brano omonimo, il quale presenta addirittura una progressione di tritoni all’interno di un riff, nonostante il chitarrista Tony Iommi abbia dichiarato di non aver mai avuto la minima idea delle connotazioni diaboliche del tritono.


23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti